Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Mantova
Logo

Convegno internazionale “Giulio Romano pittore, architetto, artista universale. Studi e ricerche” – Quarta sessione: La fortuna di Giulio Romano fuori Mantova.

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
15 ott 2019
9:30 - 15:30


Luogo
Atrio degli Arcieri, Palazzo Ducale


Tipologia


L’Ordine degli Architetti PCC della provincia di Mantova invita tutti gli Iscritti a partecipare al Convegno internazionale organizzato dal Complesso Museale di Palazzo Ducale di Mantova dal titolo “Giulio Romano pittore, architetto, artista universale. Studi e ricerche” suddiviso in quattro sessioni di lavoro e che si terrà nelle giornate di lunedì 14 e martedì 15 ottobre 2019 presso l’Atrio degli Arcieri a Palazzo Ducale di Mantova, con ingresso da Piazza Lega Lombarda.

La partecipazione è libera e gratuita.

Tuttavia, per gli Architetti che fossero interessati, il Convegno è stato accreditato dal CNAPPC e per la quarta sessione di martedì 15 ottobre sono stati riconosciuti 5 cfp.

 

Per poter dare seguito all’ottenimento dei crediti formativi è necessario il pagamento dei diritti di segreteria pari a 10,00 euro iva inclusa che deve essere effettuato tramite bonifico bancario sul c/c dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Mantova presso Banca Popolare dell’Emilia Romagna IBAN IT 20 A 05387 11500 00000 1064622 con causale Convegno internazionale Giulio Romano – Quarta sessione – NOME E COGNOME, ed inviando la contabile via mail alla Segreteria dell’Ordine all’indirizzo associazionearchitettimantova@gmail.com.

Si precisa che, data la ristrettezza dei tempi, sarà possibile effettuare il pagamento anche dopo lo svolgimento del Convegno.

 

PROGRAMMA

Quarta Sessione: La fortuna di Giulio Romano fuori Mantova

 

Modera: Michela Zurla

9:30 – 9:50 Mariagrazia L’Abbate, Filippo Mantovani e Debora Trevisan, Soprintendenza A.B.A.P. di Cremona Lodi Mantova – Studio Imm. Spazio, Camini giulieschi inediti dalla Corte di Susano, Castel d’Ario (MN);

 

9:50 – 10:10 Carlo Togliani, Politecnico di Milano, “Strada è stato qui, et ha fatto far un modello del Palazzo T […] et poi l’ha fatto anco dissegnar in foglij […]”. Forme e funzioni di Palazzo Te: una rilettura delle carte di Düsseldorf;

 

10:10 – 10:30 Daniele Longobardi, Liceo Scientifico “Antonio Meucci” – Ronciglione (VT), I progetti vicentini e l’influsso sull’opera di Andrea Palladio;

 

10:30 – 10:50 Giulio Pietrobelli, Università degli Studi di Padova, La fortuna di Giulio Romano a Padova: il caso dell’Odeo Cornaro;

 

10:50 – 11:10 Dibattito;

 

11:10 – 11:30 Coffee break;

 

Modera: Paolo Bertelli

11:30 – 11:50 Cinzia D’Agostino e Luca Gabrielli, Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento, Tracce ed echi di Giulio Romano nel Trentino;

 

11:50 – 12:10 Gabriele Cavallini, Società storica cremasca, Aurelio Buso de Capradossi, pittore di grottesche fra Roma, Mantova e Crema;

12:10 – 12:30 Andrea Zamboni, Zamboni Associati Architettura – Reggio Emilia e Università degli Studi di Parma, Il Chiostro Grande di San Pietro. Giulio Romano a Reggio Emilia e il non-finito come chiave della riscoperta;

 

12:30 – 12:50 Dibattito;

 

12:50 – 14:00 Pranzo libero;

 

Modera: Stefano L’Occaso

 

14:00 – 14:20 Andrei Bliznukov, Censimento dei dipinti e disegni ferraresi, La fortuna russa di Giulio Romano;

 

14:20 – 14:40 Ludovica Cappelletti, Politecnico di Milano, Palazzo Te. Un punto di vista “Americano”;

 

14:40 – 15:00 Barbara Furlotti, The Courtauld Institute of Art – Londra, I due amanti di Giulio Romano;

 

15:00 – 15:20 Dibattito;

 

15:20 – 15:30 Chiusura dei lavori.

 

Per ulteriori informazioni:

  • RSS Da CNAPPC

  • RSS Da Edilportale.com

  • RSS da Professione Architetto