Logo

LA GESTIONE DEL DEMANIO IDRICO NELLA REGIONE LOMBARDIA

L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Mantova propone agli Iscritti, in collaborazione il Collegio Geometri e G.L. della Provincia di Mantova, l’Associazione degli Architetti Mantovani e la Società dei Servizi Geometri Mantovani, il SEMINARIO “LA GESTIONE DEL DEMANIO IDRICO NELLA REGIONE LOMBARDIA” che si terrà il 13 di ottobre,  dalle ore 14.30 alle ore 19.30, presso il Parco del Mincio sito in P.zza Porta Giulia n.10 a Mantova.

 

Il Seminario è accreditato con 5 CFP.

 

La quota di partecipazione al corso di 5 ore completo è fissata in:

  • € 80,00 IVA compresa per i Geometri iscritti all’Albo e per i Professionisti iscritti ad altri Ordini e albi (i Comuni sono esenti dall’IVA);
  • € 65,00 IVA compresa per i Soci della SSGM, per i Praticanti, per i Geometri iscritti, fino all’età di 25 anni e per i Soci dell’Associazione Architetti Mantova;
  • Per partecipare: entro lunedì 10/10/2016, accedere al sito www.ssgm.it, banner Riconosco, iscrizione eventi, compilare in modo completo sia l’iscrizione che i dati fiscali e trasmettere via mail info@ssgm.it copia ricevuta bonifico bancario.

 

OBIETTIVI DEL SEMINARIO

A seguito del trasferimento delle competenze, tramite delega, dallo Stato agli Enti Locali, i Comuni si trovano ora a gestire direttamente il demanio idrico. Una materia che, se da un lato rappresenta una risorsa di primaria importanza per gli Enti e la rispettive comunità, dall’altro si presenta di una elevata complessità e di difficile applicazione per chi quotidianamente si trova a dovere gestire le problematiche ad essa afferenti.

Una normativa complessa e stratificata, un sovrapporsi di competenze a livello centrale e locale, nonché un proliferare di pronunce giurisprudenziali in materia che non rende affatto semplice la funzione degli operatori degli enti locali.

Il corso in oggetto si propone di analizzare la materia tramite una disamina delle problematiche di maggior rilievo quali definizione, delimitazione delle aree, rapporto concessorio, criteri di scelta del concessionario, canoni, autotutela, distribuzioni delle competenze statali, regionali e locali. Il tutto visto sotto un aspetto marcatamente pratico/operativo alla luce della giurisprudenza e dottrina più recenti.

Particolare attenzione verrà dedicata alla problematica del rispetto dei criteri di evidenza pubblica per la scelta dei concessionari.

Si darà poi ampio spazio alla disamina della specifica e particolare disciplina regionale della Regione Lombardia, in particolare alla luce delle articolate e puntuali disposizioni contenute nella D.G.R. n. X/4229 del 23 ottobre 2015, nonché circolari e note applicative.

L’utente alla fine del corso dovrà essere in grado di riconoscere tutti gli aspetti pratici, organizzativi e funzionali, collegati alla disciplina relativa alla gestione del demanio idrico in Lombardia.

  • RSS Da CNAPPC

  • RSS Da Edilportale.com

  • RSS da Professione Architetto