agenzia

Nuovo modello per richiesta servizi catastali in esenzione

Si rende nota comunicazione dell’Agenzia delle Entrate con oggetto : Nuovo modello per richiesta servizi catastali in esenzione. MODALITA’ DI IMPIEGO

Con riferimento all’oggetto si allega il nuovo modello fac-simile da impiegare per la richiesta di servizi catastali in esenzione (in base alle causali di cui all’elenco pure unito alla presente), a partire dal 15/09 p.v. con le sottoindicate modalità.
1. Nel caso di una o più operazioni successive facenti parte di singoli iter procedimentali di aggiornamento delle risultanze catastali a carico di medesimi
immobili con titolarità invariate (ad esempio: richiesta di estratto di mappa; conseguente presentazione TM o TF di aggiornamento mappe tramite PREGEO;
eventuale successiva presentazione documento DOCFA di costituzione e/o variazione ove si tratti di immobili urbani), si chiede di fornire solo all’atto della richiesta iniziale di servizi il modello originale con i previsti allegati, debitamente compilato e sottoscritto.
2. Della richiesta, compilata sul suddetto modello, l’Ufficio – salvo rigetto motivato – restituirà, protocollata e siglata per autorizzazione, copia cartacea o informatica (file con suffisso .pdf) qualora venga segnalato dall’interessato nello spazio previsto all’interno del modello stesso un recapito E-MAIL.
3. In occasione del successivo utilizzo, al richiedente sarà quindi sufficiente:
· nel caso di presentazione diretta di atti di aggiornamento allo sportello, allegare fotocopia della suddetta autorizzazione;
· nel caso di presentazione telematica invece, menzionare in relazione tecnica il protocollo ASP assegnato dall’Ufficio alla stessa, con la seguente dicitura: <<Autorizzazione alla presentazione in esenzione, debitamente espressa, motivata e documentata dall’Ente richiedente, rilasciata dall’Ufficio con prot. ASP n……………./……….(ANNO)>> e allegare all’atto copia informatica del modello di autorizzazione.
4. La richiesta andrà invece presentata di nuovo in tutti i casi diversi dai precedenti, compreso quando risultino variate le causali giustificative di esenzione.

ALLEGATI:     all 1 – SERVIZI IN ESENZIONE TRIBUTI -MN     all 2 – CAUSALI ESENZIONE BOLLI TRIBUTI

  • RSS Da CNAPPC

  • RSS Da Edilportale.com

  • RSS da Professione Architetto